Registrati alla newsletter e ricevi gli articoli appena pubblicati

LORENZO E SAMUELE ANCORA PROTAGONISTI

A tambur battente subito la seconda prova del terzo Gran Prix Toscano di Cross. Solo 7 giorni dopo la gara cecinese i fondisti si sono ritrovati nel fiorentino per gareggiare a Castello sulla distanza dei 6 km. Percorso tormentato tra gli ulivi, con qualche dislivello, ma almeno quasi sempre in vista. Si allunga la distanza (a Cecina erano solo 4 km.) ma i gemelli Dini sono sempre protagonisti. Lorenzo e Samuele in questo momento non riescono a sopravanzare l’atleta di casa Maurizio Cito ma riescono lo stesso a regolare il resto della muta toscana di navigati frequentatori di scoscesi prati. Secondo Lorenzo e terzo Samuele concludono la loro partecipazione alla manifestazione perché non potranno partecipare alla terza prova a Empoli i prossimo 8 gennaio in quanto reduci da un collegiale impegnativo a San Vincenzo che avrà termine solo il giorno prima. Meno brillante della prima prova Luca Lemmi che patisce un po’ la distanza inusuale per lui, in progresso sensibile Federico Meini e più competitivo anche Lapo Bardi che alla soglia dei 30 anni riprende interesse alla competizione. Non male anche Michele Dini che, se continua con il rinnovato vigore anche in primavera, si toglierà qualche soddisfazione nel mezzofondo veloce. Lorenzo Bernini ha approfittato della malavoglia di Joao Bussotti (ritirato dopo meno di 2 km.) per imporsi tra gli junior, una categoria che lui lascerà tra pochi giorni. Gara onesta del neo bianco verde Adriano Bottini che con questa gara ha dato l’addio alla maglia del Corso Italia Pisa e piccoli progressi anche per l’allievo Simone Motta. Positivo anche Cesare Mattia Carrara, allievo pontederese che con questa gara chiuderà il suo rapporto con la società del pisano per indossare anche lui i colori bianco verdi. Disertata dalle bianco verdi la gara femminile che ha visto alla partenza la sola Martina Melis che, nella particolare classifica per junior, non ha sfigurato giungendo quarta alle spalle della senese Valentina Tanzini, della pratese Khadija El Aoufi e dell’empolese Elisa Boccalini

     Gara maschile km. 6: 2) Lorenzo Dini 20.59, 3) Samuele Dini 21.00, 9) Luca Lemmi 21.55, 10) Federico Meini 21.57, 13) Lapo Bardi 22.04, 16) Michele Dini 22.28, 19) Lorenzo Bernini 22.34, 30) Adriano Bottini 23.06, 56) Simone Motta 24.48, 63) Cesare Mattia Carrara 25.16; 
Gara femminile km. 4: 30) Martina Melis 19.30. 

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Ti consigliamo anche..

GIOVANNI MORELLI CI HA LASCIATO

Giovanni Morelli, “morellone” per gli amici, è stato un protagonista dei primi 30 anni dell’Atletica Livorno, prima come atleta e poi come dirigente. Classe 1938, …

Leggi →

SI RIPARTE

Un articolo di Alessandro Bacci del 12 Marzo u.s. sanciva la fine anticipata dell’attività invernale (indoor, campestri, lanci) e, nel contempo, preannunciava la chiusura del …

Leggi →

FIRENZE: RINALDI E QUARRATESI SUBITO IN VOLO

Le pedane indoor hanno iniziato a decretare i primi risultati della stagione, con i saltatori che hanno aperto il 2020 al pistino dell’Asics Stadium. Gran …

Leggi →

BOCCIA SFIORA IL PODIO A PADOVA

Francesca Boccia fin da giovanissima non ha mai fallito nelle occasioni importanti e a Padova non è stata deludente. Era l’unica bianco verde in gara …

Leggi →