Registrati alla newsletter e ricevi gli articoli appena pubblicati

MANTERI E PIERI VINCITORI TRA I RAGAZZI A CECINA

Ottime prestazioni dei nostri ragazzi e ragazze nella penultima manifestazione agonistica di questo anno sfortunato e breve. Moltissimi i progressi, cosa auspicabile vista la giovanissima età, ma non certa data la difficoltà di allenarsi con una certa tranquillità. A Cecina nel TAC, il nuovo temine usato per poter gareggiare in tempo di Covid che vuol dire semplicemente test atletici controllati, hanno messo in evidenza lo sbocciare di due possibili protagonisti del prossimo futuro: Laerte Manteri e Emma Pieri.
Laerte frequenta il centro di addestramento bianco verde da tempo, è sempre stato diligente e presente nelle varie manifestazioni giovanili senza picchi nei risultati. Si notava più per la bionda chioma fluente che per le vittorie, ma a Cecina ha messo tutti dietro nei 60 con un tempo, 8”2, di indubbio valore. Si pensi che il suo primato personale era di 8”9, un progresso enorme. Anche nella gara ad ostacoli si faceva notare con un secondo posto ed un miglioramento a 9”4. Bravo lui e i suoi tecnici.
Emma si era già fatta notare per le capacità indubbie nel salto in alto. Per l’insicurezza dell’età inizia presto a superare l’asticella e prima di fare il primato a 1,47 fa un monte di stacchi. Se continuerà a crescere in altezza si toglierà delle belle soddisfazioni. Anche in velocità non va male e nell’occasione è stata la miglior bianco verde con il personale di 8”6.
Visti i risultati nelle categorie superiori dei nostri allievi, si nota che questo sia l’anno della velocità, infatti nei 60 ragazzi dopo Manteri si trovano Giovanni Tascini con il PB di 8”3 (aveva 8”8), Jacopo Storai con il PB di 8”4 (aveva 8”7) e l’esordiente sulla distanza Edoardo Borchi con 8”5 e poco più lontano Jacopo Ganni con 8”6.
Uno stuolo le ragazze che hanno affrontato la gara della velocità pura e tra queste citiamo dopo la Pieri, Giulia Del Papa (8”8), l’esordiente Vittoria Fiorini (9”1), Alessandra Marasco (P.P con 9”1), le altre esordienti Nicoletta Attucci e Viola Gennai accomunate a 9”3, Sofia Sarri che si migliora con 9”4 appaiata a Lucrezia Cioni, poi con 9”5 Anita Simonini e Anna Bertoneri, con 9”8 Martina Giroldini, con 9”9 Alice Giovannetti e l’esordiente Ada Petracchi. Si prosegue poi con Eleonora Bastone (10”0), Sara Boncompagni (10”1), Sofia Giovannetti (10”3) e l’esordiente Giulia Crielesi (10”5). Sono 17 atlete che ben pochi club in Italia possono schierare contemporaneamente.
Vanno citati anche il secondo posto nei 1000 di Elias Traversari (3’21”0) che fa parte del gruppo massese di Bruno Celi, tra l’altro battuto da un castelfranchese anche lui nell’orbita bianco verde, e poi Sofia Del Moro seconda nei 60 hs. con il primato uguagliato di 10”3 e terza nei 1000 con 3’42”0, per non dimenticare il secondo posto (che lui considera una sconfitta) di Edoardo Borchi nel lungo con 4,68 e 1 cm. di miglioramento.
Sul terzo gradino del podio Matteo Samaritani con 9”6 (progresso di 6 decimi) nei 60 ostacoli ed un esordio con 3’26”1 nei 1000, un bronzo per Lucrezia Cioni nell’alto (1,31) e stesso piazzamento nel giavellotto da 400 gr. per Jacopo Storai (m. 21,13).
Citiamo anche i risultati di Andrea Baiocchi, che segue le tracce del fratello maggiore esordendo nei 1000 in 3’34”7, di Matteo Sormani anche lui esordiente nei 1000 con 3’29”2 e capace di saltare m. 4,09 in lungo, di Andrea Palma che ha corso i 1000 in 3’56”8, di Davide Carlo Raffo esordio sugli ostacoli con 11”9 e atterrato nel lungo a m. 3.27 e per chiudere il gruppo maschile il miglior salto in alto di Giovanni Tascini (1,37), il tiro di giavellotto di Jacopo Ganni (21,13), il lungo con primato personale di Nicola Tiradritti (3,99) e il giavellotto a m. 15,86.
Dato che era possibile fare due gare, nessuna delle femmine si è esentata dal farlo e guardando i risultati dei 60 ostacoli si sono viste Sofia Sarri progredire da 11”8 a 11”1, Viola Gennai esordire con 11”5, ancora esordio di Vittoria Fiorini con 11”6 e poi Anita Simonini correre la distanza in 12”0, Alice Giovannetti progredire di 6 decimi con 12”0, Sara Boncompagni con un progresso enorme di oltre un secondo fermando il cronometro su 12”2, Eleonora Bastone corre in 12”6 e Sofia Giovannetti in 13”4.
Non sembrava che correre a lungo piacesse alle nostre ragazze ma questa volta hanno affrontato con coraggio i 1000. Questi i loro risultati: 3’56”2 (PP) per Martina Giroldini, 4’01”0 per l’esordiente Nicoletta Attucci, 4’01”1 per Alessandra Marasco, 4’03”7 per Giulia Del Papa e 4’05”2 per Anna Bertoneri, tutti tempi interessanti per non specialiste.

B.G.

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Ti consigliamo anche..

RIPARTONO LE INDOOR: PIOGGIA DI PB A FIRENZE

Le porte del pistino indoor dell’Asics Stadium di Firenze si sono aperte anche per la neonata stagione atletica 2020, inaugurazione annuale che ha portato molti …

Leggi →

CAMPO SCUOLA APERTO MA SPOGLIATOI CHIUSI

Il Sindaco di Livorno e il Dirigente dell’Ufficio Sport di Livorno hanno diffuso le misure di contenimento della diffusione del “covid-19” per gli impianti di …

Leggi →

DEL VECCHIO, MORELLI, TRAINA E PERULLO CAMPIONI TOSCANI ENDURANCE

Seconda giornata dei campionati toscani endurance che, nonostante l’anticipo dell’orario, è stato rovinato dalla pioggia battente, ma ha regalato ai colori bianco verdi ben 4 …

Leggi →

MOMENTI DI GLORIA

Presso il Palasport di Ancona si sono svolti nel terzo w.e. (15 e 16) di Febbraio i Campionati Italiani indoor under 18. Per i colori …

Leggi →