Registrati alla newsletter e ricevi gli articoli appena pubblicati

SUCCESSO DELLO STAGE CON PIETRO PASTORINI

Si è conclusa al campo scuola Renato Martelli la due giorni di immersione nella tecnica della marcia con l’ausilio del tecnico nazionale Pietro Pastorini coadiuvato dal dimostratore Pasquale Aragona, marciatore calabrese di buon livello nazionale che sta iniziando ad intraprendere la carriera di tecnico. Quindici gli atleti del settore agonistico il sabato e 28 del settore promozionale la domenica hanno ascoltato e messo in pratica le indicazioni del guru milanese. La voce tonante di Pietro e la folla di marciatori esperti ed in erba ha attirato l’attenzione anche di chi non conosce la specialità, ed attorno al gruppo di atleti si è formato un crocchio di curiosi che si è trattenuto fino alla fine delle sedute tecniche. Pastorini ed Aragona si sono detti sorpresi dell’interesse e del numero di praticanti delle due società livornesi ed è stata l’occasione per gettare le basi di un collegiale estivo da fare in una località emiliana insieme ai marciatori lombardi.

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Ti consigliamo anche..

LAUREA PER ILARIA

Aumenta il numero dei nostri istruttori laureati in scienze motorie e questo è un bene per l’Atletica Livorno che può utilizzare dei professionisti di ottimo …

Leggi →

PARLANTI E BAIOCCHI RADDOPPIANO ALTRE VITTORIE DA MILANI E LIGUORI A CAMPI

Quattro titoli toscani anche nella seconda giornata ai Campionati Toscani Cadetti che si disputano a Campi Bisenzio, che portano a 8 il bottino complessivo con …

Leggi →

ALTRO DOLORE PER IL MONDO BIANCO VERDE

Dopo Fabrizio e Giovanni è la volta di Gino Ficini chiudere gli occhi e lasciare questo mondo in un momento così travagliato. Un infarto ha …

Leggi →

CONFERMA DI GIULIA E EXPLOIT DI DEL VECCHIO A POLICIANO

Tappa fissa del calendario crossistico toscano quella della Befana a Policiano. Di cambiato c’è stato il tempo, con un cielo luminoso e l’assenza del fango. …

Leggi →