INDOOR 2022 AL VIA!

Nonostante il tribolatissimo momento storico fatto di quarantene dietro l’angolo, anche la stagione indoor 2022 ha preso il via per i colori biancoverdi, in gara sull’ex impianto indoor del Mandela Forum di Firenze, trasferito quest’anno al grande polo fiere di Marina di Carrara, location in cui un impianto indoor in stile Ancona non ci starebbe per niente male, anche perchè, in assenza dei minimi di partecipazione comparati per i Campionati Italiani ma solo graduatorie, le distanze di 50m sul rettilineo e l’anello di 160m sull’anello sono un piacevole diversivo alla routine ma molto fini a sé stesse.

La giornata di sabato si è aperta con gli ostacoli, dove alla partenza si sono presentate Eleonora Parlanti e Dalia Carcea.

Eleonora, al suo secondo anno nella categoria allieve, si è facilmente imposta sulla gara dei 50hs U18, correndo la batteria in 8”09 e quindi la finale 8”02. Eleonora proverà l’arrembaggio ai sette secondi questo weekend.

Ottima prova anche per Dalia Carcea, atleta della categoria Promesse, che con l’8”51 della batteria è in linea col suo PB della distanza canonica. 8”63 invece nella prova finale per Dalia.

Tutte donne anche sulla distanza piana: Margherita Guarducci, Margherita Del Corona, Benedetta Quarratesi e Matilde Baldanzi.

Leader del gruppetto si conferma come nella stagione all’aperto Margherita Guarducci, che nei due turni fa registrare 6”93 e 7”00. Alle spalle di Margherita si mette in luce Benedetta Quarratesi, sorella di Jacopo, che dopo un anno funestato da problemi ad una caviglia ballerina, riesce a correre 6”99 e 7”07. Buona prova anche per Margherita Del Corona che corre per due volte lo stesso crono, ovvero 7”17; 7”96 invece per Matilde Baldanzi, frenata da un dolore alla spalla destra occorsale durante la prova.

Intanto, sulla pedana del peso posta dietro la prima curva dell’anello, Diego Paolini, Alessandro Igor Gualtieri e Leo Carcea, si mettevano il gioco, rispettivamente con i pesi delle proprie categorie.

Giornata dubbiosa per Diego Paolini, il quale, sentendo che qualcosa non andava nella pedana, ha preferito cessare la sua gara per timore del rischio di farsi male.

Ottima gara per Leo Carcea, allievo, il quale torna subito sopra i 13 metri con l’ultimo lancio, attestato a 13,09m, terzo miglior risultato di sempre per Leo col 5kg; esordio invece col peso da 6kg per Alessandro Igor Gualtieri. 11,52m per Alessandro che vantava 13,05m col peso da 5kg.

Nella giornata successiva, coppia di mezzofondisti in gara negli 800m, ovvero Diego Vernaccini e Mattia Barlantini, al traguardo rispettivamente in 1’58”47 e 2’11”96.

Alla prossima!

 

 

 

Alessandro Bacci

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email
Condividi su whatsapp