RAGAZZE CAMPIONESSE TOSCANE, RAGAZZI SECONDI

Il titolo toscano di società 2019 è stato vinto con pieno merito dalle nostre ragazze ben condotte dal trio Lischi – Pulidori – Foresi. E’ stata quasi una sorpresa anche per i tecnici perché la squadra aveva dovuto fare numerosi cambiamenti susseguenti all’infortunio di Margherita Milani che a Firenze era […]
Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Print Friendly, PDF & Email

Il titolo toscano di società 2019 è stato vinto con pieno merito dalle nostre ragazze ben condotte dal trio Lischi – Pulidori – Foresi. E’ stata quasi una sorpresa anche per i tecnici perché la squadra aveva dovuto fare numerosi cambiamenti susseguenti all’infortunio di Margherita Milani che a Firenze era stata una mattatrice degli individuali. Sul Campo Paradiso di Marina di Carrara si è vista la maturazione di un gruppo che non avrà tante stelline ma ragazze che, se ben indirizzate e così coese da tanti allenamenti in gruppo, si toglieranno soddisfazioni anche da cadette.
Le protagoniste dello sprint sono state Alessandra Marasco (9”5), Valeria Domenici (9”6) e Teresa Mariani (9”6) e nel mezzofondo Silvia Battiato (3.38.4), Sofia Del Moro (3.43.7) e ancora Teresa Mariani (3.44.5).
Il primo successo individuale è arrivato nei 60 ostacoli grazie a Aurora Bardarè (9”7) che per tutta la stagione ha dovuto fare da ancella a Margherita e questa volta ha trovato la strada libera. Le altre due componenti sono state Aurora Sarti (10.9) e Giulia Del Corona (11.2).
Particolarmente positivo anche il salto in alto che ha visto salire sul podio come terza Aurora Sarti che è entrata in gara a m. 1,10 e ha fatto altri 8 salti prima di superare 1,37 denunciando una resistenza non comune per l’età. L’altra premiata, come quinta, Emma Pieri capace di superare m. 1,34 e brava anche Margherita Fulvi con 1,25. Emma Pieri è stata la migliore nostra saltatrice in lungo riuscendo ad atterrare a m. 4,09 poco avanti ad Aurora Bardarè (4,05) e Sofia Del Moro (3,91).
Ottima Giorgia Liguori che ha avuto un bel crescendo nei suoi getti del peso: prima 8,56 poi 9,61 ed infine 10,10 che le è valsa la quinta piazza. Con lei Lucrezia Cioni (7,98) e Sofia Sarri (7,13). Positivo anche il vortex che ha messo in evidenza come sesta Margherita Fulvi (38,04), Silvia Battiato (25,97) e Mirna Laviosa (21,45).
Brave le marciatrici che hanno conquistato un quarto posto con Martina Giroldini (11’20”9) tempo notevole per una che la marcia la frequenta quasi solo in gara e poi Lucrezia Elisabetta Gambarini (12’52”7) e Giulia Del Gratta (13.30.5) molto migliorate. Buon bronzo per la staffetta A della 4×100 composta da Sarri, Cioni, Bastoni e Giroldini (59”9) e positiva anche la B con Del Corona, Marasco, Del Gratta e Domenici ai piedi del podio con 1.01.9.
I ragazzi che in quanto a numeri non stanno molto bene (in allenamento sono sempre meno della metà delle femmine) hanno dimostrato tanto amor proprio tanto da superare le più rosee aspettative. Secondi dietro la Firenze Marathon ma, cosa importante per loro, davanti ai cugini livornesi.
Non ci sono veri e propri velocisti ma si è ben disimpegnato Edoardo Batoni che ha corso i 60 in 8”2 ed il piccolo Giovanni Tascini capace di 8”9. Pur non correndo molto in allenamento si è evidenziata la buona propensione alla resistenza di Gabriele Ceccarini capace di correre i 1000 nel notevole tempo di 3’07”6 che gli è valso una medaglia d’argento lasciando a 10 secondi (3.17.2) un sempre validissimo Francesco Savi che ha proceduto di poco (3’20”5) un figlio d’arte come Gabriele Altini (3.20.5).
Lotta a distanza (in serie diverse nei 60 ostacoli) Francesco Savi e Gabriele Ceccarini capaci di finire entrambi in 9”5 che li ha accomunati sul terzo gradino del podio mentre Iacopo Storai, che qualche mese fa sulla stessa pista era stato cronometrato in 9”1, ha finito in 10.2. Nell’alto il migliore è stato Edoardo Batoni (1,34) e poi anche Giovanni Tascini e Valerio Bortolotti capaci di superare m. 1,20.
Iacopo Storai si rifaceva nel lungo con un bel miglior salto di m. 4,57 abbastanza avanti ad un sempre positivo Andrea Garofoli (4,13) e all’esordiente Giancarlo Maggiani (3,44). Nel getto del peso è sembrato che i tre componenti si siano messi d’accordo sul fare la stessa misura e Gabriele Monticelli e Marco Ciucci ci sono riusciti gettando la palla di gomma da 2 kg. a m. 9,72 mentre Laerte Manteri è rimasto poco dietro (9,65). Molto meglio nel tiro del vortex con i primi due Gabriele Monticelli e Andrea Garofoli che hanno superato i 40 metri (40,50 il primo, 40,00 il secondo) e Lorenzo Giusti è rimasto poco sotto con 39,30.
Volonterosi i marciatori improvvisati con Laerte Manteri capaci di terminare i 2 km. in 11’43”2 e Alessandro Tura in 13.13.2. Positive le due staffette con quinto posto per la A composta da Alessandro Tura – Filippo Beccaceci – Marco Ciucci e Elia Sighieri (1.00.2) e subito dietro la B con Giancarlo Maggiani – Gabriele Altini – Lorenzo Giusti e Valerio Bortolotti (1.01.4).

BG

Foto Andrea Savi

Classifica Ragazze
ATLETICA LIVORNO p. 565
Atletica Grosseto Banca Tema p. 531
Atletica Firenze Marathon p. 524
Atletica Follonica p. 501
CG Atletica Costa Etrusca p. 497
Atletica Campi Bisenzio p. 490

Classifica Ragazzi
Atletica Firenze Marathon p. 586
ATLETICA LIVORNO p. 547
Libertas Runners Livorno p. 533
Atletica Grosseto Banca Tema p. 499
Centro Atletica Piombino p. 478
Atl. Virtus CR Lucca p. 460

Articoli correlati