NON SOLO I RAGAZZI A CECINA

Non hanno allungato la già pletorica manifestazione di Cecina, ma avevano soltanto lo scopo di riempire il vuoto in pista tra i 60 ed i 1000, l’aggiunta di alcune gare di velocità e di mezzofondo dedicate a esordienti, cadetti, e al settore assoluto. E’ stata l’occasione per rompere il ghiaccio […]
Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Non hanno allungato la già pletorica manifestazione di Cecina, ma avevano soltanto lo scopo di riempire il vuoto in pista tra i 60 ed i 1000, l’aggiunta di alcune gare di velocità e di mezzofondo dedicate a esordienti, cadetti, e al settore assoluto.

E’ stata l’occasione per rompere il ghiaccio prima di entrare nel vivo dell’attività del settore assoluto e molti dei nostri hanno approfittato per correre distanze non consuete o di esordire in gare mai affrontate prima. Nei 1000, ad esempio, due dei nostri rappresentanti hanno polverizzato i loro primati personali: Diego Vernaccini e Mattia Barlantini. Diego ha portato il suo personal best a 2’42”63, togliendo quattro secondi al suo precedente e addirittura Mattia con 2’48”60 si è migliorato di ben dieci secondi, un’enormità. Diego era reduce dal cross studentesco dove era stato il migliore degli allievi dell’ITI con il suo 31esimo posto e non ha accusato difficoltà per il cambio di superficie e di ritmo. Mattia ha sofferto le pene dell’inferno nei cross invernali ma ha acquistato in volontà di soffrire anche in pista. Non si è migliorato Samuele Froglia con il suo 2’44”11, ma il suo inverno è stato travagliato da problemi fisici.
Nei 100 riservato alle allieve si è avuta una buona prestazione di Michela Cicinelli che, con il suo 14”12 è rimasta un centesimo sopra il best e si è visto l’esordio della nuova atleta di Michelotti Caterina Lacomba con 14”61.

Tanti i cadetti schierati negli 80, molti di loro erano esordienti, ma i due che avevano già disputato la distanza ne hanno approfittato per aggiornare il loro record. Davide Giusti lo ha portato a 10”14 e Alessandro Igor Gualtieri a 11”37. Gli esordienti erano: Francesco Mattolini (10”99), Simone Rizzacasa (11”59), Alessio Spagnoli (11”82), Gianmaria Marangio (12”09) e Diego Colombo (12”63).
Tantissime all’esordio anche tra le cadette con una sorprendente Francesca Spiller migliore di tutte con11”49, seguita da Benedetta Quarratesi stesso tempo, ma in serie diverse, Anna Maggiani (11”61), Bianca Magnani (11”78), Beatrice Guarducci (11”96), Martina Lemmi (12”00), Gaia Matteoli (12”20), Eva Armocida (12”31), Sara Arzelà (12”43), Frida Orlandi (12”90), Vittoria Poltri (13”19) e Giulia Ghiselli (13”70).
C’è stato posto anche per i nostri esordienti molto in luce nei 200 con Giulio Del Moro vittoria e record nella categoria EM10 con 32”20 accompagnato al 4° posto da Martino Mariani (38”56) e dal più piccolo Fabio Savi vincitore con 36”41 della categoria EM8.

G.B.

Articoli correlati