MANNUCCI E GURRIERI VINCONO A LUCCA

Divisa in due giorni la prima fase dei Campionati Regionali Invernali di Lanci a Lucca ha visto il successo, domenica, di 2 lanciatori che vestono la maglia bianco verde: Alessio Mannucci e Pollyana Gurrieri. Peccato che il tempo si era guastato ma chi sta bene non bada tanto all’atmosfera che […]
Tags: , , , , ,
Print Friendly, PDF & Email

Divisa in due giorni la prima fase dei Campionati Regionali Invernali di Lanci a Lucca ha visto il successo, domenica, di 2 lanciatori che vestono la maglia bianco verde: Alessio Mannucci e Pollyana Gurrieri. Peccato che il tempo si era guastato ma chi sta bene non bada tanto all’atmosfera che lo circonda.

Alessio sta passando un buon momento e il suo miglior lancio di m. 54,53 ne è la premessa. I big non sono ancora scesi in campo ma lui guida la graduatoria italiana di gennaio davanti all’aviere Apolloni. Sta lavorando con Carnevali e al CPO di Tirrenia con estrema diligenza perché sente che questo potrebbe essere l’anno dell’esplosione. L’anticipo di una settimana della seconda fase regionale, che si disputerà a Livorno, lo ha messo un po’ in difficoltà perché il giorno prima sarà ad Ancona per gli Italiani Under 23 nel getto del peso e rientrerà a Collesalvetti a tarda notte. Qui si vedrà anche la sua reazione nervosa alle avversità.

In gara anche Ivan Senegaglia che da un anno si è convertito come discobolo. Gara non memorabile, solo m. 32,71, ma sufficiente per salire al terzo gradino del podio.

Buono anche l’esordio stagionale della simpatica Pollyana Gurrieri. Ha lavorato bene con Mario Poropat e la condizione è già abbastanza buona. Inanellata una serie di lanci culminata dal 37,66 vincente, ma la sua speranza è quella di superare la fettuccia dei 40 metri che ha già sfiorato a Sulmona l’anno scorso. Emma Porciatti, dopo l’esibizione nel disco si è riappropiata del giavellotto da 600 grammi con una gara in linea con la condizione tecnica attuale: m. 33,32 che è bel lontano dalle sue aspettative. Terza piazza dietro la lucchesi Salerno e la genovese Intili, atlete certamente alla sua portata.

Ha esordito tra gli junior Jean Carlos Marcuccio, anche se l’attrezzo da kg. 6 lo aveva già sperimentato all’inizio delle sue due stagioni tra gli allievi. Ha, ovviamente, fatto il suo nuovo personale con m. 53,18 e questo lo consola perché, migliore dei toscani, le medaglie pregiate gliele hanno sottratte l’umbro Giorgis e il marchigiano Rogliani. Vediamo cosa farà a Livorno quando si assegnerà la maglia di campione regionale.

B.G.

Articoli correlati