GIULIO SCOLI A PODEBRADY

Un altro bianco verde, ed è la centosettantasettesima presenza in 70 anni di vita della società, vestirà la maglia azzurra a Podebrady in un incontro internazionale di marcia in programma il prossimo 6 aprile. Si tratta del neo junior Giulio Scoli che sotto la guida sapiente di Giorgio Favati ha […]
Tags: ,

 

Un altro bianco verde, ed è la centosettantasettesima presenza in 70 anni di vita della società, vestirà la maglia azzurra a Podebrady in un incontro internazionale di marcia in programma il prossimo 6 aprile. Si tratta del neo junior Giulio Scoli che sotto la guida sapiente di Giorgio Favati ha fatto passi da gigante dal 2013 quando ha iniziato a praticare la specialità.
Il suo primo biennio da ragazzo terminava nel 2014 con 11:30.8 nei 2 km., un risultato indubbiamente modesto, ma il ragazzo si è applicato sempre con grande volontà tanto già da cadetto era in grado di marciare sui 5 km. in 24:33.31 nel 2016 quando conquistava il settimo posto negli italiani a Cles. Da allievo progrediva fino a 22:12.79 alla fine dello scorso anno e affrontava anche la distanza dei 10 con 47:34.84. Buoni i suoi primi 3 mesi da junior con una medaglia di bronzo nella indoor di Ancona (con il PB di 22’06”85) una settimana dopo l’esordio sui 20 km. a San Giorgio di Gioiosa Marea (1h38.21) e anche la buona prova di una settimana fa a Cassino sui 15 km. (1h10.33).
Alessandro Gandellini, responsabile tecnico della marcia giovanile, gli ha offerto la possibilità di esordire insieme al fiorentino Andrea Cosi e al bergamasco Mikias Meli e di vestire la maglia azzurra della squadra junior nell’importante manifestazione in terra ceca anche perché il ragazzo ha una marcia lineare e corretta tanto da non incorrere mai in problemi con i giudici. In bocca al lupo Giulio!

Articoli correlati