Registrati alla newsletter e ricevi gli articoli appena pubblicati

GIOVANNINI E SCOTTO CAMPIONI TOSCANI PROVE MULTIPLE

La fatica organizzativa del nuovo consiglio direttivo dell’Atletica Livorno ha permesso a due suoi atleti di conquistare il titolo regionale gareggiando sulla pista e le pedane di casa. Marta Giale Giovannini è la nuova campionessa toscana di eptathlon e Manaseb Scotto di decathlon per la categoria allievi.

 

Marta, campionessa italiani indoor 2021, è stata splendida in una gara di alto livello che vedeva come avversarie la ligure Chiaratti e la neo livornese della Libertas Unicusano Palumbo ha dovuto impegnarsi più del dovuto migliorando anche il suo punteggio portandolo a 5413 punti. Imperiosa Marta nella prina gara, i 100 ostacoli, dove con 14”25 toglieva alla madre Simona Piaggi il primato di società che resisteva dal 1997. Sulle ali dell’entusiasmo procedeva con 1,65 nell’alto (dove la Palumbo grazie al suo 1,74 la superava) e ristabiliva le distanze grazie al getto del peso (12,02) e a un eccellente 25”22 nei 200 (PP). Come a volte le succede, dopo i 200 sente un fastidio sul retro coscia e le ultime 3 gare sono fatte con un po’ di timore: solo 5,76 nel lungo e 32,18 nel giavellotto. Gli 800 erano invece una liberazione tanto da fare addirittura con 2’17”99 il primato personale.

Manseb si allena solo da pochi mesi con coach Canaccini per le prove multiple anche se sul finire del 2020 era stato protagonista da cadetto in rappresentativa toscana agli italiani di Forlì. Quasi tutte le distanze di gara e il peso degli attrezzi erano diversi rispetto al passato ma nel lungo e nell’alto, dove si potevano fare raffronti, si è visto un progresso sensibile. Per raggiungere il punteggio di 5410 punti che gli garantivano la vittoria ha corso i 100 in 12”03 con leggero vento contrario, i 400 in 56”31, i 110 hs. in 16”47 (solito leggero vento contrario), ha saltato in alto m. 1,71, con l’asta 3,20, in lungo 6,12, gettato il peso a m.10,52, lanciato il disco a m. 32,91 e tirato il giavellotto a m. 32,93, chiudendo con i 1500 in 4’55”47.

Non è riuscito a conquistare il titolo assoluto maschile Andrea Foresi, tornato alla specialità grazie al rientro come tecnico personale del padre Fausto. Era in buona posizione fino al salto con l’asta dove, fallendo le tre prove di ingresso, e con lo zero nella casella lasciava strada libera per la vittoria al pisano Gennai. Per il suo punteggio finale di 5349 punti che gli assegnavano una simbolica medaglia d’argento (con il covid le medaglie in Toscana non sono assegnate), aveva corso i 100 in 11”49, i 400 in 53”70, i 110 hs in 16”58, saltato in alto m. 1,74, in lungo 6,52, gettato il peso a m. 10,07, lanciato il disco a m. 33,40, tirato il giavellotto a 36,58 con un 1500 finale in 4’56”66.

Nella stessa gara dietro di lui, terzo, era con 5234 punti Marzio Signorini. Le sue prestazioni erano di 11”71 nei 100, 55”53 nei 400, 16”53 nei 110 hs., 1,71 nell’alto, 3,10 nell’asta, 6,08 nel lungo, 7,96 nel peso, 26,46 nel disco, 42,95 nel giavellotto e 5’12”12 nei 1500. Poco dietro, quinto, Federico Di Napoli capace di raggiungere 4837 punti grazie a 12”07 nei 100, 1’01”27 nei 400, 17”08 nei 110 hs., 1,59 in alto, 3,80 con l’asta, 6,11 nel lungo, 8,36 nel peso, 25,52 nel disco, 35,51 con il giavellotto e 5’21”80 nei 1500.

Nel decathlon allievi ha esordito anche un altro 2005: Francesco Mattolini, buon sesto ma ancora con buone prospettive se troverà il tempo e la voglia di essere più continuo nella preparazione. 4234 sono i punti raggranellati da Francesco grazie a un 12”21 nei 100, 57”36 nei 400, 16,38 nei 110hs., 1,59 nell’alto, 2,50 nell’asta, 5,42 nel lungo, 7,56 nel peso, 14,17 nel disco (un po’ poco!), 25,66 nel giavellotto e 5’07”41 nei 1500.

Con la Giovannini nell’eptathlon assoluto femminile c’era anche la maggiore delle sorelle D’Agostino, Valentina che ha chiuso la sua gara all’ottavo posto con 3364 (primato personale) conquistati con 30”47 nei 200 (PP), 19”27 nei 100 hs, 1,50 nell’alto, 4,65 nel lungo, 9,26 nel peso, 35,19 nel giavellotto (PP) e 2’55”77 negli 800.

C’erano anche le allieve nell’eptathlon con tre esordienti nella specialità. La migliore è stata, quinta,

Emma Canessa con 3578 punti conquistati grazie a 27”32 nei 200, 17”64 nei 100 hs., 1,38 nell’alto (PP), 4,55 nel lungo, 8,62 nel peso, 22,44 nel giavellotto e 2’32”55 negli 800. Con lei c’era Alessia Dentone, ottava, capace di 29”43 nei 200, 17”89 nei 100 hs., 1,23 nell’alto, 4,10 nel lungo, 8,49 nel peso (PP), 22,29 nel giavellotto e 2’45”97 negli 800 (PP) e anche Federica D’Agostino arrivata nona con 30”65 nei 200, 19”62 nei 100 hs. 1,50 nell’alto, 4,30 nel lungo, 7,94 col peso, 19,31 con il giavellotto e 2’48”13 negli 800 (PP) per un punteggio finale di 2925.

B.G.

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Ti consigliamo anche..

MEAZZA ARGENTO AGLI ITALIANI MASTER

Un nuovo gioiello in questa straordinaria stagione che è forse la migliore dei 71 anni di storia bianco verde. Ad Arezzo, nei Campionati Italiani Master, …

Leggi →

ASPETTANDO IL RITORNO ALLA NORMALITA’: UN INVERNO LASTRICATO D’ORO

La stagione invernale è stata breve ma intensa, bruscamente e giustamente interrotta dall’emergenza sanitaria che sta fiaccando l’Italia in queste dure settimane. Nell’attesa di poter …

Leggi →

TRE TITOLI TOSCANI AI BIANCOVERDI, RACHELE MORI CAPOLISTA MONDIALE U18

Entusiasmante la lunga giornata domenicale vissuta a Firenze, in cui, dalla mattina al pomeriggio si sono alternati velocisti, lanciatori e saltatori, dalle 9 della mattina …

Leggi →

LA CITTA’ DI LIVORNO SI AGGIUDICA IL TROFEO DEL LITORALE

Nel bel contesto ottimamente organizzato dal C.G. Costa Estrusca si è chiusa ufficialmente la stagione agonistica giovanile con una rassegna che ha unito gli atleti …

Leggi →