FIRENZE REGALA DUE TITOLI TOSCANI U18, MINIMI E CONFERME

Weekend impegnato quello biancovere, diviso su molti campi, tra cui quello fiorentino, in occasione del ”Caccia al minimo”, tappa valevole per i titoli toscani allievi. Come dimostrato l’anno scorso, il settore maschile sta avendo una rinascita per quanto riguarda il settore velocità, come non accadeva dalle annate ’92-’93 e le […]
Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Print Friendly, PDF & Email

Weekend impegnato quello biancovere, diviso su molti campi, tra cui quello fiorentino, in occasione del ”Caccia al minimo”, tappa valevole per i titoli toscani allievi.
Come dimostrato l’anno scorso, il settore maschile sta avendo una rinascita per quanto riguarda il settore velocità, come non accadeva dalle annate ’92-’93 e le prestazioni di sabato hanno dato una ulteriore conferma.
In gran spolvero sui 60m Tommaso Boninti, che in due turni di gara si migliora sempre: 7”26 in batteria, 7”16 in finale e titolo toscano conquistato al primo anno di categoria. Tommaso è cresciuto tantissimo in questo ultimo periodo ed aspettiamo di vederlo in azione ad Ancona sui 400m.
Terzo ed anche lui ad un grande PB Matteo Ciulli. Matteo, bicampione toscano allievi 2018 su 100m e 200m, ha tolto altri 4 centesimi portando il proprio PB a 7”20. In finale anche Daniele Colombo, autore di 7”32 in batteria e 7”39 in finale. Mancava all’appello Gabriele Mori, il quale, data una piccola influenza è rimasto ai box per arrivare in forma agli imminenti campionati italiani in sala. Questo sarà inoltre il quartetto che scenderà in campo per giocarsi una medaglia nella 4x200m. Sempre tra gli allievi maschi progressi cronometrici per Alessandro Signori, approdato a 7”74 e Nicolas Ugati, 8”30.
Salendo di età, PB pareggiato per Andrea Bacci (7”36) il quale però è incorso in un infortunio (purtroppo non leggero) proprio sulla riga dell’arrivo, mentre Leonardo Russo si è portato a 8”24.

Ottimi progressi anche dal versante biancoverde femminile: Margherita Guarducci finisce prima la batteria con 8”28 e quindi in finale ritocca in 8”22,(PB); Del Corona Margherita invece ha mancato per pochissimo il pb in batteria con 8”45 mentre Matilde Baldanzi si eguaglia a 9”10. Nelle allieve Chiara Bianchi con 8”71 abbassa il proprio record e Virginia Del Corona ottiene un 9”08 di poco sopra il pb.
Sfortunata Greta Morreale: dopo il PB della scorsa settimana, nella gara di sabato è inciampata all’uscita dei blocchi, rischiando la caduta.

In gara anche un piccolo gruppo di Cadetti, dato che il comitato regionale, per motivi di spazio, quest’anno ha indetto dei minimi per le gare U16.
Poderosa Lara Biagi, la quale corre i 60m in 8”16 la batteria e 8”15 la finale, ribadendo l’ottimo stato di forma dopo il 5,45m di lungo della scorsa settimana. 8”36 invece per la primatista sociale dei 150m Giulia Bonomo, purtroppo fiaccata da un po’ di influenza stagionale.
Tra i maschi U16 in tre al via sui 60: Andrea Franchini, Manaseb Scotto e Kevin Di Maria.
Due prove molto coerenti per Franchini e Di Maria che corrono batteria e finale rispettivamente in 7”57-7”59 e 7”82-7”84, Manaseb ha purtroppo pagato la tensione non esprimendosi al meglio con 8”10.

Montiamo quindi le barriere e parliamo di ostacoli.
Ci ha provato gara dopo gara ed all’ultima occasione disponibile è finalmente arrivato l’agognato minimo per i Campionati Italiani U18. Federico Garofoli, dopo aver corso in 8”84 a Modena (minimo 8”80) a Firenze si è espresso in 8”92 in batteria e quindi in un ottimo 8”69 in finale, stracciando il proprio PB e staccando il biglietto per Ancona.
PB anche per il duo Signori-Ugati: Alessandro Signori ha corso in 9”12 ed Ugati in 9”26.
Tra le juniores, solidità tecnica per Dalia Carcea che sembra aver preso confidenza con i tre passi tra gli ostacoli, adesso c’è da lavorare sulla velocità; le prove di Dalia sui 60hs sono state di 10”19 e 10”20.

Cadetti anche sugli ostacoli. Errori tecnici in batteria per Andrea Franchini e Manaseb Scotto i quali, prese le giuste modifiche, specialmente per quanto riguarda l’attacco del primo ostacolo, si sono espressi alla grande in finale con 8”97 per Andrea e 9”12 per Manaseb, risultati già interessanti per essere ad inizio stagione.
Esordio tra i cadetti per Eleonora Parlanti, che si esprime in due turni ottimi, correndo in 9”64 nella miglior prova, tempo che può essere notevolmente abbassato con qualche modifica in partenza. Due turni di 60hs anche per Lara Biagi, stakanovista come Franchini e Scotto, che ha corso 9”68 in batteria e 9”72 in finale.
Sfortuna per Giulia Quochi, la quale, alla sua prima gara sugli ostacoli alti 76cm, è incespicata sulla terza barriera, perdendo il ritmo ottimale.

Passiamo quindi alla domenica, con le gare riservate ai saltatori.

Standing ovation per Francesca Boccia ed il suo nuovo PB nel salto con l’asta. L’atleta di Giacomo Giusti, in evidente stato di grazia si è superata andando oltre i 4,05m, risultato che vale il nuovo record sociale assoluto ed il sesto risultato nazionale stagionale assoluto; non ci resta che attendere Ancona.
3,45m invece sul fronte maschile per Federico Di Napoli.

Titolo toscano per Giulia Cerretini nel lungo allieve con 5,19m dopo aver strenuamente provato l’arrembaggio al minimo per la rassegna nazionale u18 in sala in una gara fatta di buona solidità tecnica.
Sempre tra le lunghiste femmine continua la ripresa agonistica di Ilaria Cariello, che con 5,39m fa lo stagionale e raggiunge il secondo posto. Ilaria, dopo aver ripreso l’attività a dicembre, sta lavorando per ritrovare la forma e le sensazione per tornare a raggiungere le misure a cui ci ha piacevolmente abituati.
Tra i maschi, argento allievi e terzo assoluto Daniele Colombo, che dopo i 60m del sabato si è espresso in 6,15m nel salto in lungo.
Bronzo allieve per Alejandra Roçio Gigena con 1,59m nell’alto e adesso testa ai Campionati Italiani.
Argento nel triplo allievi infine per Riccardo Ciucci con 11,99m che ha sopravanzato il collega Alessio Niccolai (10,50m).

Alessandro Bacci

Articoli correlati