CONSIDERAZIONI A BRIGLIA SCIOLTA SULLA STAGIONE OUTDOOR 2019

Che l’anno si preannunciava buono lo avevamo previsto, senza essere scaramantici, ma si sta delineando ancora migliore. La nostra Società è nelle finali dei CdS in tutte le categorie e, per la prima volta dopo tantissimi anni, le donne assolute sono in una serie superiore a quella dei maschi. Questo […]
Tags:

 

Che l’anno si preannunciava buono lo avevamo previsto, senza essere scaramantici, ma si sta delineando ancora migliore.

La nostra Società è nelle finali dei CdS in tutte le categorie e, per la prima volta dopo tantissimi anni, le donne assolute sono in una serie superiore a quella dei maschi. Questo grazie a loro ma anche ad una serie di ricorsi (accolti) e di rinunce. Gli allievi sono nella fase nazionale e le allieve in quella interregionale (inversione delle parti rispetto al 2018), per gli U 23 stiamo aspettando la fine di Luglio per tirare le somme ma, a mio giudizio, i maschi dovrebbero farcela e le femmine devono lottare ancora un po’.

Nei campionati individuali siamo sempre presenti, a Rieti addirittura in ventitre, andremo ad Agropoli con gli allievi/e con una compagine anche in questo caso numerosa. Si è partiti con Mantova dove si sono svolti i Campionati Italiani di multiple per junior e promesse, in tre eravamo presenti e Marta Giovannini ha portato a casa l’argento (primo anno di categoria) a soli nove punti dall’oro. Nel fine settimana scorso si sono svolti i pari categorie per le gare singole, detto della massiccia presenza, i nostri hanno ottenuto risultati strepitosi, senza entrare nei titoli e medaglie – fatto in altre parti e sedi -, da rilevare che tutti hanno avuto comportamenti meritevoli di segnalazione perché chi non ha vinto ha comunque ottenuto i propri record personali, scusate se è poco !! Questo significa programmazione, continuità, responsabilità. Per questo un riconoscimento va ai nostri atleti/e ma, soprattutto, ai tecnici che da anni, con impegno e assiduità, con serietà e professionalità, ottengono i risultati che ogni anno ci fanno dire … che anno stupendo, meglio di così …, invece c’è sempre l’anno dopo dove si migliora ancora.

Il ringraziamento va a tutti loro ed anche a coloro che si riconoscono nella nostra Società, nei nostri colori, accettano le nostre condizioni e gareggiano volentieri con noi.

Ora andiamo avanti con le finali assolute dei CdS che vedono le donne a Imola nella finale A Argento ed i maschi a Orvieto nella finale A Bronzo. La settimana dopo ad Agropoli con gli Italiani allievi/e, a fine Luglio a Bressanone con gli assoluti e via fino a settembre con le finali U 23 e quelle allievi/e.

Poi non ci si ferma (mai) perché si ripartirà con le campestri, le indoor, i lanci invernali e mentre i ragazzi “passano” i tecnici sono ancora li ad aspettare le nuove leve per farle crescere come uomini e atleti.

Fabio Canaccini

Articoli correlati