CAMPIONESSE TOSCANE DELLA 4X400

Un’altro titolo conquistato dalle nostre donne sabato a Livorno. Il quartetto messo in campo da Giuseppe Pucini ha sbaragliato il campo conquistando un ennesimo titolo regionale toscano. Irene Buselli, Sharon Guerrazzi, Caterina Bianchini e Marta Giale Giovannini con una cavalcata solitaria fin dal primo metro hanno fatto fermare i cronometri […]
Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Un’altro titolo conquistato dalle nostre donne sabato a Livorno. Il quartetto messo in campo da Giuseppe Pucini ha sbaragliato il campo conquistando un ennesimo titolo regionale toscano. Irene Buselli, Sharon Guerrazzi, Caterina Bianchini e Marta Giale Giovannini con una cavalcata solitaria fin dal primo metro hanno fatto fermare i cronometri sul bel tempo di 3’59”58 che nelle nostre graduatorie sociali è l’ottavo dei 70 anni di storia.
In apertura di riunione si era apprezzato il ritorno alle gare, sotto la nuova guida tecnica di Fabio Canccini, di Chanda Bottino. La junior, ferma da tempo per infortunio e quindi inserita in una delle ultime serie, ha corso con la consueta scioltezza ed è salita come seconda assoluta sul podio con 58”89, in attesa di ricominciare la scalata ai vertici della specialità. Bravissima anche Irene Buselli che spazia ora dai 60 indoor ai 400 e che nell’occasione stabilisce il personale con 59”47. Molto tranquillo il suo incedere iniziale per Greta Morreale ma il suo finale è pieno di verve e il tempo di 59”71 non è certo malvagio. Gara d’esperienza di due veterane (a 24 anni…) con Caterina Bianchini e Sharon Guerrazzi poco sopra il minuto (rispettivamente 1’00”33 e 1’00”90) mentre la junior Marta Giaele Giovannini con 1’01”18 si regala un bel personal best. Buon esordio sulla distanza anche per Margherita Del Corona che taglia il traguardo in un sorprendente 1’02”97.
Due partecipanti anche nell’unica gara di mezzofondo con una buona prestazione della giovanissima Giulia Mastroeni attesa, prima o poi, a prestazioni di prestigio e che nell’occasione fa segnare il PB di 5’13”48 ma, quando avrà più continuità, non potrà non andare sotto la soglia dei 5′. Onesta prestazione di Chiara Carbone che ha terminato in 5’51”10.
Nell’asta mancava la capitana impegnata in un meeting nazionale in Lombardia ma si sono fatte valere le più giovani Rebecca Raiola (seconda con 3,05), Virginia Rossi (terza con 2,90) e poi in fila Emma Nosiglia Martinez che, in partenza per studiare in Gran Bretagna, lascia un buon ricordo di sé con il 2,80, record personale eguagliato e vittoria tra le allieve. Ha tirato il fiato dopo una serie continua di miglioramenti Giulia Chelini (2,80) mentre lottano per emergere le giovani Vittoria Favilla (2,70) e Chiara De Lorenzis (2,50).
Nella pedana del triplo tre belle prestazioni delle nostre rappresentanti con il bronzo e il personale di Alessandra Demi Pacicca (11,45), la quarta piazza di Melissa Becherini (11,18) ed un bel progresso dopo tanto tempo che non disputava la specialità di Valentina Arcamoni (11,17).
Il gran caldo e la fatica ancora sulle gambe di un bel campionato italiano non hanno permesso alla marciatrice Martina Quartararo di rimanere in linea con le sue prestazioni: terzo posto e 26’53”33 che non aggiunge niente alla sua stagione, salvo una nuova vittoria tra le allieve.

B.G.

Articoli correlati