Registrati alla newsletter e ricevi gli articoli appena pubblicati

CAMPIONATI DEL MONDO U20: MORI & BONINTI IN TOP TEN

E’ stata una estate agonistica lunghissima da vivere per l’Atletica Italiana: Campionati Europei U23, Campionati Europei U20, Giochi Olimpici e, per concludere, i Campionati Mondiali U20 di stanza a Nairobi, capitale del Kenya, patria dei grandi e mitici mezzofondisti degli altipiani.

Dopo la grande rassegna Europea U20 in Estonia, una nuova enorme soddisfazione per i colori biancoverdi con Tommaso Boninti convocato per 4×400 e 4×400 mista e Rachele Mori convocata nel suo lancio del martello.

L’avventura africana di Rachele e Tommaso è iniziata il 14 agosto, con volo per per Doha e successivamente per Nairobi.

La prima giornata di gara inizia con la batteria della 4×400 mista, per la quale Tommaso Boninti è stato risparmiato per un fastidio ad un piede sofferto durante l’ultimo allenamento prima della partenza; a proposito di ciò, bisogna ringraziare il fisioterapista Eugenio Persico per la celerità nel visitare e curare Tommaso.

Raggiunta la finale e rivoluzionato il quartetto iniziale, nel pomeriggio arriva subito un bellissimo sesto posto mondiale per la 4×400 mista con Tommaso Boninti a portare all’arrivo il testimone dopo le frazioni di Stefano Grendene, Alexandra Almici e Alessandra Iezzi. 3’24″26 il tempo degli azzurri che oltre al sesto posto iridato fanno segnare il record italiano di categoria di questa recentissima specialità, da quest’anno anche olimpica.

Due giorni dopo, il 20 agosto, scatta l’ora per Rachele Mori che, scesa in pedana del martello per la qualificazione, al terzo turno piazza la spallata giusta da 60,62m che le regala la Q maiuscola e quindi l’accesso diretto alla finale senza ricorrere alle misure di recupero.

Il 21 agosto, i nostri portacolori tornano di nuovo in campo, Tommaso per tentare l’accesso ad una nuova finale, Rachele per giocarsela.

Una gara di gran cuore e testa degli azzurrini della 4×400 Stefano Grendene, Francesco Pernici, Masresha Costa e appunto Tommaso Boninti, che nonostante l’assenza di Lorenzo Benati (impegnato con la finale dei 400m), si sono presi la finale iridata della 4×400 fermando il cronomentro a 3’09”71. Magistrale la frazione di Tommaso, autore di un poderoso 46”68.

Nel primo pomeriggio, via alle martellate!

Dopo un inizio alla chetichella, con un ottimo lancio da 61,94m Rachele Mori si è presa la sesta piazza iridata juniores al primo anno di categoria U20 dopo l’altrettanto sesto posto di Tallinn, confermandosi in top ten mondiale della specialità e la miglior italiana di sempre in questa specifica fascia d’età; mitica Rachele!

Nel giorno conclusivo, cala il sipario sul Campionato del Mondo juniores 2021 di Nairobi con l’ottavo posto della 4×400 maschile, che schierava Tommaso Boninti in seconda frazione insieme a Stefano Grendene, Francesco Pernici e Lorenzo Benati. Purtroppo per gli azzurrini, la gara è stata ifluenzata dalla grande stanchezza accumulata da tutto il quartetto ed una concorrenza estremamente agguerrita, ma un ottavo posto mondiale è più che onorevole!

Parola però ai due nostri atleti per sapere come hanno vissuto questa lunga trasferta nel continente africano.

TOMMASO:

Questa estate ho potuto partecipare a ben due spedizioni con la nazionale, rispettivamente europei U20 a Tallinn e mondiali U20 a Nairobi.

Il mondiale per me è stata la terza presenza in azzurro. Un’esperienza davvero incredibile e un’atmosfera che non aveva nulla a che vedere con il contesto di Tallinn.

Già il primo giorno di visita al campo gara si percepiva questa bellissima sensazione dovuta al gigantesco stadio intorno a noi e alla presenza di tante maglie mai viste, prima provenienti da tutto il mondo. Un ambiente del genere lascia davvero a bocca aperta, per questo vedere tutta la povertà al di fuori dello stadio faceva davvero stringere il cuore.
Per quanto riguarda il capitolo gara invece non posso che essere soddisfatto. Ero arrivato senza pretese per via di un fastidio al piede e credevo che non avrei potuto correre nemmeno un turno, alla fine ne ho corsi tre, disputando due finali mondiali che sono valse un 6° e un 8° posto. Sono molto contento anche dei tempi corsi, ora incrociamo le dita per il finale di stagione.

RACHELE:

Del risultato tutto sommato sono contenta perché comunque ho riconfermato il 6° posto di Tallinn ad un mondiale, il mio primo mondiale. L’unica cosa che mi dispiace un pochino è la misura, perché volevo fare di più, ma ci sarà sicuramente modo di farla.
Questo mondiale è stata una delle esperienze più belle mai vissute fino ad adesso. Siamo un gruppo fantastico che ,dopo aver vissuto già Tallinn insieme, eravamo ancora più uniti.
Per il resto è stato tutto un’emozione. Nonostante abbia già vissuto il contesto di un europeo, a Nairobi si è esaltato il tutto perché solo a pensare di essere ad un mondiale e ogni volta che ti guardavi intorno vedevi atleti dalla Jamaica, Botswana, Ghana , Cile….. è una cosa incredibile!
Un’atmosfera stupenda a partire anche dall’accoglienza in hotel e allo stadio ancor più
Tutto bellissimo veramente.

Un grande Grazie ai nostri giovanissimi atleti e tanti complimenti a tutta la spedizione azzurra!

Ci vediamo a settembre con le finali del Campionato di Società!

Alessandro Bacci

Foto Fidal/Colombo

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Ti consigliamo anche..

I CAMPIONATI PROVINCIALI GIOVANILI DI CROSS

Come ormai avviene da diversi anni i Campionati Provinciali Giovanili di Corsa Campestre sono stati ospitati a San Carlo di San Vincenzo all’interno del velodromo …

Leggi →

RACHELE MIGLIOR PRESTAZIONE ITALIANA UNDER 18

Non poteva incominciare nel miglior modo per i colori bianco verdi il Campionato Italiano Assoluto di Padova che sarà ricordato come quello del Covid – …

Leggi →

LA SECONDA GIORNATA DEI TOSCANI ASSOLUTI

E’ filata via liscia la seconda giornata dei Toscani Assoluti 2020 all’Asics Firenze Marathon anche perché si constata la forte perdita numerica degli atleti toscani …

Leggi →

NIENTE TITOLI MA BUONE PRESTAZIONI A CASTELFIORENTINO

Località inedita Castelfiorentino per una gara di cross ma, nonostante le lacune iniziali dovute all’inesperienza organizzativa, si è assistito ad una bella edizione del Campionato …

Leggi →