Registrati alla newsletter e ricevi gli articoli appena pubblicati

BIANCO VERDI SU TRE FRONTI

Si sta entrando nel vivo della stagione e oltre a Cecina avevamo atleti sparsi in diverse città per trovare la gara a loro più congeniale. E questo sarà un refrain di tutta la stagione.

ROMA

In campo i marciatori nel Campionato di Società per il raggruppamento Centro che racchiude gli atleti della Toscana, Marche, Umbria e Lazio. Questa volta si gareggia in pista a Caracalla allo Stadio Martellini con competizioni che occupano tutta la giornata. Per quanto ci riguarda inizia alle 10,00 di mattina Martina Quartararo che ritornava alle gare dopo un lungo stop causa Covid e per lei era un esordio sui 10000. A dire il vero c’erano state già altre esperienze sulla distanza su strada ma gareggiare in pista è tutta un’altra cosa. Gara prudente, ma era opportuno non gareggiando dalla manifestazione di Marina di Carrara. e soddisfacente il suo secondo posto in 55’00”5 dietro la romana delle Fiamme Gialle Simoni Ilaria Migliardi. Il tempo la pone al secondo posto all time delle marciatrici bianco verdi dietro Alessia Guidi (53’41”02) e immediatamente davanti alla compagna Sara Perullo (57’13”87.

Scende in pista immediatamente dopo e sempre sui 10000 Giulio Scoli autore di una prova molto interessante. A dire il vero coach Favati si aspettava ancora qualche cosina in più, visti gli allenamenti, ma con il miglioramento fatto si deve gioire con lui. Aveva un PB di 45’48”26, ha fatto 43’32”26 scavalcando al secondo posto l’ex compagno di allenamenti Fabio Barattini (che abbiamo visto con piacere rientrare in pista come aiuto allenatore). Il ventenne bianco verde si allena con una costanza incredibile e i suoi progressi sono costanti. Qualcuno già pensa che potrà essere il primo bianco verde che affronterà una 50 km.

Chiuderanno la giornata le allieve nel primo pomeriggio ed anche qui ci sarà un exploit di Valentina Piserini. Gara sui 5 km. e la giovane bianco verde straccia il sui primato personale di 26’33”17 portandolo ad un interessante 25’42”7 che la fa diventare la quarta marciatrice bianco verde in assoluto e preceduta solo da Giada Traina, Sara Perullo e Alessia Guidi. Qui putroppo non è partita la Traina che, durante il riscaldamento, ha avvertito un problema muscolare e prudentemente è stata consigliata di non gareggiare.

SANTA MARIA A MONTE

Grandissimo successo di partecipazione nel Campionato Toscano dei 10000 di corsa che ha occupato la bella pista di Santa Maria a Monte per tutto il giorno (10 serie maschili e 3 femminili). Tre le femmine e due i maschi in maglia bianco verde e miglior risultato di Enrica Bottoni. L’atleta di Castelfranco, allenata da Daniele Milani , ha affrontato la gara con un po’ di timore ma finendo in crescendo nell’ottimo tempo di 37’01”4. Nella storia bianco verde Enrica diventa la seconda dietro a Sonia Ruffini che nella specialità ha trovato la sua maglia azzurra. In seconda serie c’erano anche le due gemelle Lucaci: Andreea anche lei molto prudente tiene sempre d’occhio il gruppetto di testa e si fa ben vedere nel finale tanto da insidiare in volata la fiorentina dell’Atletica Castello Linda Nocentini; Ioana si difende bene gareggiando con maggior relax. Andreea farà segnare 40’01”1, Ioana 41’49”1 entrando di diritto nelle graduatorie sociali come quarta e sesta.

Non è andata altrettanto bene per i maschi inseriti entrambi nell’ottava serie. Nicola Ruffini parte baldanzoso tanto da dirigere il gruppo ma, man mano che i km. passavano scivolava dietro tanto da salire sul prato ed abbandonare la compagnia. Andrea Borgianni aveva trovato nel senese Torzoni il compagno giusto che gli dettava il ritmo, ma quando questo, visto il passaggio al 5 km, proseguiva per il cancello d’uscita si sentiva perso e rallenatava in modo sensibile. E’ comunque arrivato in fondo in 40’16”8, tempo che non lo poteva certo soddisfare, ma pensiamo che in futura riproverà la distanza.

FIRENZE

Veronica Cai, con poche scelte a sua disposizione non se l’è sentita di lasciar perdere e, unica bianco verde, ha scelto Firenze per gareggiare. La scelta è caduta sui 2000, specialità spuria non molto presente nei calendari toscani, ma da lei frequentata spesso in passato. E’ arrivata ottava nella serie unica in 7’46”60, nuovo record personale (aveva 8’14”4), per concludere un week end pieno di soddisfazioni per gli atleti in maglia bianco verde.

B.G.

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Ti consigliamo anche..

DUE SETTIMANE DI RIPRESA AGONISTICA: LA FIAMMA NON SI E’ SOPITA

    Finalmente, dopo aver tanto anelato questo momento di luce in fondo al tunnel, la macchina dell’agonismo sta piano piano riprendendo a girare, riuscendo …

Leggi →

LAUREA PER ILARIA

Aumenta il numero dei nostri istruttori laureati in scienze motorie e questo è un bene per l’Atletica Livorno che può utilizzare dei professionisti di ottimo …

Leggi →

LA MORTE DI IMPERIA

Lasciare questo mondo è sempre triste ma lo è particolarmente in questi giorni. Ci si sente male, si viene ricoverati in ospedale, si viene isolati …

Leggi →

RIASSUNTO DI UN 70° ANNO INCREDIBILE

Il 2020 è stato un anno fatto di grandi sacrifici, con continui adattamenti ed aggiustamenti, dove si è passati da una grande stagione indoor nella …

Leggi →